SETTE GIRI PER DIMENTICARE. SETTE MINUTI PER RICORDARE.

   

stella jean ss 2019

Sette minuti sono la durata media di una sfilata, e sette erano i giri, che gli uomini resi schiavi erano obbligati a fare intorno all’ Albero dell’Oblio, per perdere l’orientamento, dimenticare ed abbandonare ogni desiderio e volontà di tornare alla loro vita precedente.
In questi sette minuti, la collezione, vuole celebrare il più potente antidoto a tutto ciò: la memoria.
La collezione SS19, ha percorso la Via del Cotone; una tradizione ed eccellenza Beninese centenaria, che dal Benin vede come primo porto di attracco; il Brasile, dove la cultura e le tradizioni che si pensavano estirpate, tramite gli abusi inflitti, sono rinate ed hanno continuato a vivere in parallelo.
In collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri, il Ministero della Cultura ed il Patrimonio Culturale del Benin, Stella ha intrapreso un viaggio, per comprendere e documentare l’approccio etico e sostenibile dell’intera filiera produttiva. Dalla semina, alla filatura a telaio a mano degli artigiani. Tutte le attività vengono svolte seguendo un processo naturale e biologico. Per questa ragione, godono della certificazione europea EcoCert S.A (basata sui principi della certificazione EOS) in quanto prodotti di origine naturale, e lavorati in modo artigianale. Ed è grazie a Madame Eugenie Akouegnon, maestra artigiana, imprenditrice e donna straordinaria, che, la preziosa tradizione del Benin, e la lavorazione ‘Atcho-Oke’ hanno incontrato l’estetica italiana, reinventandosi nei capi. Un matrimonio stilistico interculturale, che trapela dagli echi di Bahia, dove la resilienza culturale africana è un dato di fatto, tradotto in una cascata di bianco, di pizzo Sangallo, e di stampe raffiguranti i naviri portoghesi degli azulejos.

——————

The average fashion show lasts seven minutes. Seven is also the number of turns which the men who were made slaves were forced to walk around the Tree of Oblivion in order to lose orientation, forget and abandon all desire to return to their previous life.
In these seven minutes, this collection wishes to celebrate the most powerful antidote to all of this: memory. Many thanks to Madame Eugenie Akouegnon, a master craftswoman, entrepreneur and extraordinary woman, who ensured the precious tradition of Benin and the work ‘Atcho-Oke’ accurately met Italian aesthetics while reinventing themselves in the garments. The result was intercultural stylistic marriage, which transpires from the echoes of Bahia, where the African cultural resilience is a fact, translated into a cascade of white, lace anglaise, and prints depicting the Portuguese ships of the azulejos. In collaboration with the Ministry of Foreign Affairs, the Ministry of Culture and Cultural Heritage of Benin, Stella embarked on a journey to understand and document the ethical and sustainable approach of the entire production process.
From sewing to the hand-loom spinning of the craftsmen, all activities were carried out following a natural and organic process. For this reason, they hold the European EcoCert S.A certification (based on the principlesof EOScertification) as products of natural origin, processed in a traditional way.

 

Courtesy ES_PR